I cookies ci aiutano a migliorare l'esperienza e a proteggerti. Continuando ad usare il sito, accetti le condizioni.

Il 10 giugno Φύση inaugura la stagione estiva: nomi superlativi per una serata irrinunciabile

di Nicola Gatti

È passato un po’ di tempo dall’ultima volta che vi abbiamo parlato della Masseria del Turco e degli eventi che Φύση vi organizza, e questa volta non potevamo proprio soprassedere. Siamo ad inizio giugno, tempo di inaugurazione della stagione estiva, e lo staff ha selezionato una line-up veramente da fuochi d’artificio, alla quale vogliamo dedicare questo articolo. La data d’apertura della stagione è sabato prossimo, 10 giugno.

Come d’abitudine, le due terrazze della Masseria si divideranno in House stage e Techno stage, con la vista mozzafiato sulla campagna pugliese e il mare sullo sfondo, che all’alba sono sempre un bellissimo spettacolo. A curare la selezione house (e affini) CodelessClark CVK e soprattutto Francis Inferno Orchestra, dj australiano dal solidissimo background (conoscenze musicali immense), capace di creare sempre un connubio perfetto tra suoni dal passato e il meglio delle produzioni contemporanee. Spesso l’essere un grande collezionista non si riflette in una grande capacità di selezionare i dischi giusti e saperli far suonare: non è il caso di Francis Inferno Orchestra. Dall’altra parte piove sul bagnato: se il livello della sala House è alto, quello della sala Techno forse porta l’asticella persino più in su. F1avio, Drafted (finalmente lanciatissimo anche a livello internazionale) e, signori e signore, Paula Temple avranno il compito di tenere la pista calda fino all’alba, e non dubitiamo minimamente sul fatto che ci riusciranno. D’altronde Paula Temple è al momento, e in maniera pressochè incontestabile, una delle donne più in forma nel panorama techno mondiale (ma non aspettatevi solo i soliti, quasi scontati 4/4, c’è molto altro), sia dal punto di vista delle produzioni che nei club. Ha suonato più volte al Berghain, al Tresor, ha rilasciato un ottimo EP su R&SDeathvox (2014), e performato nei più prestigiosi festival del mondo: è una bomba assoluta (lo sapranno bene i ragazzi di Error_code a Bologna che l’hanno ospitata di recente).

Insomma, un party che ormai rappresenta una garanzia per produzione e scelte musicali, che apprezziamo oggi più di sempre, e che ci sentiamo più che mai in dovere di segnalare a voi lettori. Il costo del biglietto, come sempre, è di 15 euro. Maggiori info qui.

#instituteresearch