I cookies ci aiutano a migliorare l'esperienza e a proteggerti. Continuando ad usare il sito, accetti le condizioni.

Sicilia fa sempre più rima con festival d’eccellenza: ecco Ortigia Sound System Festival 2017

di Nicola Gatti

Anche questa settimana vi presentiamo un festival, tra i tanti della stagione estiva, che riteniamo meritevole di grande attenzione e considerazione: Ortigia Sound System Festival 2017. Come nelle precedenti settimane, in cui vi abbiamo parlato di Somewhere e FatFatFat, l’OSS 2017 valorizza, oltre all’arte musicale, il territorio nel quale si svolge, rendendo non replicabile il festival per via del contesto unico nel quale ha la possibilità di incastonarsi. Come intuibile dal nome del festival stesso, esso si terrà ad Ortigia, l’isola sulla quale si ergono gli edifici storici della città di Siracusa, con un paesaggio naturale e urbano a dir poco mozzafiato, e permetterà sia di godere del festival sia di visitare quella che è forse la parte più bella di una delle più importanti città siciliane. L’OSS 2017 mette infatti direttamente in pratica questi propositi organizzando tour in barca all’Isola di Ortigia e nelle caverne marine (tutte le info qui) e del centro storico (con annessa degustazione di prodotti tipici, trovate tutto qui). C’è anche un opzione che permette di fare un escursione a Catania (anche qui, ecco il link).

Ortigia Sound System Festival 2017

Per quanto riguarda il festival stesso, che si terrà dal 24 al 30 luglio e prevederà sia eventi in daytime (lo sono tutti i Boat Party) che di sera, i nomi sono di spicco, e non riguardano solo il nostro ambito di competenza, cioè la musica elettronica. Il 26 si comincia con un Boat Party (già sold out, ve lo anticipiamo) con un artista straniero che ha fatto di Ortigia la sua dimora e che ama follemente la città, Erlend Øye, metà dei grandi Kings Of Convenience, seguito poi da !K7 Soundsystem. Il giorno successivo vi sarà un altro Boat Party, questa volta con un duo più vicino a noi e di cui abbiamo già parlato su questo sito, gli Stump Valley. Il 28 luglio sarà invece il turno di Gommage Dj Team e di un duo sicuramente molto molto interessante, Black Spuma, nome sotto il quale si celano il nostro Fabrizio Mammarella e Lauer, espertissimo dj tedesco che abbiamo imparato a conoscere anche in duo con Gerd Janson con i Tuff City Kids. Il 28 è anche il giorno della prima serata del festival, che si terrà nella cornice dell’Antico Mercato, struttura risalente agli inizi del ‘900. Al battesimo del fuoco del nightime di Ortigia Sound System 2017 troviamo Awesome Tapes From Africa, Moses Boyd, Baba StiltzMarcin Oz (dei  The Whitest Boy Alive). Altro giorno, altro boat party: il 29 sarà Gaika a far beccheggiare la barca, ma occhio: anche questo è sold out. La sera si sparano nomi veramente di spessore: Palms Trax, Mount Kimbie, Sevdaliza, Yombe, i Kassiel faranno rimbalzare le onde sonore sui muri dell’Arena Maniace, in uno dei contesti più belli della città. All’aftershow all’Ex Km0, per non farsi mancare proprio niente, Avalon Emerson e Paradigma Soundsystem. Il 30 luglio si chiude in bellezza con una serata che vede ospite Paquita Gordon al Market Jureka, il cuore pulsante di OSS. Proprio al Market si esibiranno durante tutti i giorni del festival tanti altri artisti meritevoli certamente di menzione: Alter D (26 luglio), Go-Dratta (il 24), Lock Eyes (anche lui come Go-Dratta), E.L.I.O(25 luglio).

La Sicilia, e in questo caso Siracusa, si confermano quindi terreno molto fertile per i festival di altissima qualità, e si continua a lavorare nella direzione giusta per una costante crescita nel corso degli anni, che già sta portando i propri frutti. L’Ortigia Sound System 2017 per noi quindi rappresenta un’ottima occasione per farsi una bella vacanza alla scoperta della Sicilia unendo la bellezza della musica a quella del paesaggio e del patrimonio artistico e culturale del luogo, e per questo ci sentiamo di consigliarvelo. Ulteriori info le trovate sul sito di OSS 2017, mentre i biglietti li trovate a questo link. Buon viaggio e buon festival!